MARIA BOVE COUTURE STRIZZA L’OCCHIO AI MITI ANNI ’50

1 min read

La modella Maria Bove lancia sul mercato internazionale la sua linea di abbigliamento che porta il suo nome:  Maria Bove Couture.

Il brand ideato dalla Bove è uno stile di vita, più che un classico marchio di abbigliamento.

La donna vestita da Maria Bove ha un potenziale non indifferente che punta in modo piuttosto concreto all’affermazione di un’identità sociale di se stessa:
sia che si tratti di un’imprenditrice in carriera e sia che si tratti di una donna che vive una sua dimensione metropolitana.

I tessuti impiegati per la realizzazione degli abiti è la seta, e la realizzazione della collezione è manufatturiera. Per tale ragione gli abiti sono capi esclusivi, nessuno uguale all’altro.

Maria Bove è un’imprenditrice partita da un piccolo paesino di Vallata in provincia di Avellino, che ha sempre respirato in casa l’aria di moda. Sin da fanciulla, osservava la nonna cucire con amore e devozione, e lei oggi intende improntare il suo business plan verso questa ricerca della originalità del capo.

Bella, raffinata, ma è soprattutto la semplicità che caratterizza la moda di Maria Bove Couture.

I suoi punti di riferimento sono donne che appartengono alla prima generazioni di attrici italiane come Sophia Loren, Monica Vitti, Anna Magnani, e riflette nella sua collezione questa impronta anni ’50.

“Tutte donne nelle quali “l’italianità” è davvero evidente, donne immortali”. – dichiara l’imprenditrice nella moda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.